Carrello

Nessun prodotto nel carrello.

Carrello

Nessun prodotto nel carrello.
destrutturare il caos e vivere una vita senza stress

Destrutturare il caos, ovvero come alleggerirsi la vita senza stress

Ormai lo sappiamo che dobbiamo bere molta acqua, mangiare in maniera bilanciata e fare attività fisica ogni giorno; ma solo questo ci porta a vivere in modo sano e una vita senza stress?

Se gli anni passati ci hanno insegnato qualcosa, sicuramente è l’importanza di prenderci cura di noi: la salute del corpo e quella mentale sono connesse, nessuna delle due può essere trascurata. Ma si fa in fretta a dire: prenditi cura di te, trova i tuoi spazi, cambia abitudini… il rischio è far diventare il benessere il nuovo stress.

Allora, eccoti alcuni consigli meno scontati per ridurre il rumore e il caos di una vita iper-organizzata e con tutto sotto apparente controllo, senza introdurre ulteriore stress da “star bene a tutti i costi”.

giovane donna che fa una passeggiata nel verde

1 – Vai a caccia del colore verde

La leggenda dice che il colore che vediamo di più è il rosso, in realtà il nostro cervello ha fisiologicamente bisogno del verde e della luce naturale.
Lo sappiamo benissimo quanto può essere complicato ritagliarsi un momento per uscire a prendere una boccata d’aria, magari in mezzo alla natura. Ma la scelta è tua.
Puoi continuare a riempirti di impegni che ti soffocano oppure toglierne almeno uno per creare spazio per qualcosa che ti fa bene (vedi punto 2).
Apri il calendario e trova un momento per farlo almeno una volta questa settimana.
Non devi fare un ritiro in alta montagna, e non ti occorre un giorno intero, bastano tra i 15 e i 30 minuti.
Se lo fai una volta, ti verrà voglia di farlo dipiù spesso. Sarà una piacevole dipendenza.


2 – Stacca le pagine dall’agenda

Il tempo libero è prezioso, ma spesso ci fa paura.
Tendiamo a riempire ogni spazio della nostra agenda, spaventati dagli spazi vuoti, rendendo urgenti impegni che non lo sono. Una sorta di “horror vacui” del terzo millennio.
Abbi il coraggio di guardare il tuo smartphone, aprire l’app calendario e domandarti: ma è tutta roba che devo fare io? Non posso cancellare qualcosa o affidare qualcosa a qualcun altro?
Ricorda il vecchio detto: quando tutto diventa importante, niente è più importante. Lo stesso vale per le urgenze. Distingui ciò che è nevrosi degli altri con le effettive urgenze della tua agenda.
A meno che tu non ti occupi di fare trapianti di cuore, ci sono un sacco di cose che possono aspettare.


3 – Dai il tuo telefono (spento) a un amico per un’ora.

Il cellulare è uno strumento fondamentale, senza il quale non possiamo vivere, vero?
Beh, no.
Lo smartphone è uno strumento che, sotto certi aspetti, ci ha semplificato la vita, ma ce l’ha complicata sotto altri. Spesso ne abusiamo senza rendercene conto, tirandolo fuori dalla tasca in ogni momento libero.
Non ti resta che spegnere il cellulare, scegliere una persona al quale affidarlo per un’ora – o un giorno, perché no.
Dopo un momento iniziale di smarrimenti, potresti assaporare la libertà e la leggerezza.
Non si tratta di fare come nel film “Perfetti sconosciuti, ma di sopperire alla momentanea mancanza di volontà che ci impedisce di separarci dal telefono anche solo per un’ora.


4 – Smetti di parlarne e pratica davvero la meditazione.

Meditare: un’abitudine che molti di noi ci promettiamo di praticare, ma in quanti poi lo facciamo davvero?
Forse ci spaventa il dover passare del tempo con noi stessi, in silenzio, senza fare niente. Solo respirare. Just breath, cantavano i Pearl Jam.
Ma quanto fa bene la mindfulness? Aiuta a decomprimere, a essere più leggeri, a superare un momento di tensione.
Non ti serve andare in India, fare un ritiro di un mese o respirare incenso.
Ti servono: un cuscino (o una sedia) e 10 minuti. Il rituale più semplice del mondo.
Perché non ci provi, ora?
Ne abbiamo preparata una versione registrata pronta per l’utilizzo, prima di bere il tuo Phyllgood. Te la regaliamo, è tua. La trovi qui.


5 – Musica per il tuo cervello.

La musica è uno strumento potentissimo per il nostro benessere.
Una canzone è in grado di riportandoci indietro nel tempo, in un momento preciso, quando la ascoltavamo in loop.
Può anche migliorare il nostro umore e portarci energia.
E se fossimo in grado di controllare il nostro umore attraverso la musica?
Per esempio, apri il tuo servizio di streaming musicale preferito e crea la tua playlist per una vita senza stress.
Aggiungi tutte le canzoni che sai ti aiuteranno a essere serenə, leggerə o energicə, pronte per essere ascoltate nei momenti di bisogno.
Puoi fare una playlist per ogni mood, ma a quella del relax ci abbiamo pensato noi – clicca qui.

 

Open in Spotify


6 – Solo bagaglio a mano

L’ambiente in cui viviamo riflette la nostra interiorità.
Tutto che ci circonda ha un’influenza fortissima sulle nostre vite.
Se ti senti costantemente scarico, è giunto il momento di fare un vero e proprio detox: liberati del superfluo, ma soprattutto da ciò che ti occupa i tuoi spazi inutilmente.
C’è un bellissimo libro di Gabriele Romagnoli che si intitola “Solo Bagaglio a mano” che racconta come, ad un certo punto della vita, diventa importante scegliere cosa è davvero utile e cosa no.
Oggetti inutilizzati, libri, soprammobili e cianfrusaglie dal passato, che occupano inutilmente il tuo spazio. Ma anche tutte quelle persone che non ti portano energie positive.
Mettiamola così: è un po’ come quando vai al mare e riempi la valigia di vestiti che non indosserai mai perché vai in giro con le solite tre cose.
Quindi, cosa puoi lasciare andare per creare più spazio e leggerezza nella tua vita di tutti i giorni? Di cosa puoi fare a meno? Cosa (o chi) occupa spazio che potresti tranquillamente liberare nella tua vita?

Partiamo da qui.
Il nostro motto è quello di fare cose semplici, apparentemente piccole, ma capaci di produrre grandi cambiamenti.

Siamo ansiosi di sapere come va per te.
Ci segui già su Instagram?
Entra a far parte della nostra community

L’Équipe di Phyllgood

0
    Carrello
    Il tuo carrello é vuoto